Minacce per i due inviati di Striscia nel Napoletano: “Gesto di odio ed ignoranza”

Minacce per i due inviati di Striscia nel Napoletano: “Gesto di odio ed ignoranza”

Minacce a Luca Abete e Vittorio Brumotti di Striscia La Notizia in provincia di Napoli. La scritta è apparsa stamani sopra un muro a San Giorgio a Cremano. “Nuovo sport nazionale, manda Abete e Brumotti in ospedale”, recita il murales. Di recente anche il ciclista acrobatico è stato aggrediti durante alcuni servizi a Napoli, al Parco Verde di Caivano ed al Rione Traiano.

“Le intimidazioni sono ľindice della bontà del tuo lavoro. Forse sarò pazzo, ma più ne leggo e più trovo FORZA e VOGLIA di continuare. Perché per ogni minaccia ci sono 100 messaggi di affetto. Finché sarà grande il bisogno di AIUTO di chi vive la nostra terra… io, Vittorio, Stefania e gli altri inviati non molleremo. Promesso! NonCiFermaNessuno“, ha scritto Abete su Facebook.

La frase è poi stata cancellata. Il sindaco del comune vesuviano, Giorgio Zinno, nell’esprimere solidarietà ai due inviati per la ‘vile scritt dice: “Anche questa è violenza, non solo le aggressioni che più volte hanno subito per testimoniare realtà anche scomode dei nostri territori. Abbiamo cancellato immediatamente la scritta perché non intendiamo soccombere a certi gesti fomentati dall’odio e dall’ignoranza”.