Alto Impatto tra Giugliano, Fratta e Grumo: tre arresti

Alto Impatto tra Giugliano, Fratta e Grumo: tre arresti

Operazione “Alto Impatto” messo a segno ieri 24 gennaio dai carabinieri della Compagnia di Giugliano guidati dal capitano De Lise tra Giugliano, Frattamaggiore, Grumo Nevano e Sant’Antimo. Tre arresti e una denuncia.

A finire in manette Francesco Licciardi, classe ’72, pregiudicato, residente a Giugliano, in esecuzione dell’ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Napoli. Licciardi deve espiare la pena di un anno e sei mesi di reclusione per spaccio di sostanze stupefacenti perpetrato insieme a un complice.

A Frattamaggiore, invece, è finito in manette Luigi Ciocia, classe ’72, pluripregiudicato. Anche lui è stato raggiunto da un ordine di carcerazione: deve espiare una pena di un anno e un mese per il reato di estorsione commesso nel gennaio del 2014. A Grumo Nevano, è stato arrestato Cherif Elhadj Lamine, pregiudicato, classe ’64, originario della Nuova Guinea. L’uomo deve espiare una pena di un mese e 24 giorni per il reato di spaccio commesso a Roma.