Napoli, morto a tre anni dopo “dolori addominali”: svelato il motivo della morte di Christian

Napoli, morto a tre anni dopo “dolori addominali”: svelato il motivo della morte di Christian

E’ ancora sotto choc la comunità di Ercolano per la morte del piccolo Christian Corso di 3 anni, figlio di Ferdinando Corso e Carmela Oliviero, deceduto dopo essere stato dimesso dall’ospedale Santobono di Napoli. Una polmonite scambiata per influenza, questo sarebbe il motivo della tragedia. Cristian, giunto da Brescia con la famiglia per trascorrere le festività natalizie a Napoli, lamentava dolori addominali ed era giunto in «codice verde» per poi essere dimesso. Dopo avere riscontrato «segni di infiammazione delle vie aeree, dolori addominali e diarrea», i sanitari del Santobono non avevano riscontrato «temperatura febbrile al momento dell’osservazione».

«Dall’esame autoptico – scrivono in una breve nota gli avvocati Domenico Di Casola e Andrea Ciuonzo, riportata dal sito ilfattovesuviano– è emerso un quadro macroscopico di polmonite bilaterale diffusa e quadro cardiaco di dubbia interpretazione, ansa duodenale ischemica e linfonodi mesenterici ingranditi. Solo – concludono – l’esame istologico dei campioni di tessuto prelevati a vari organi (polmoni, cuore, intestino) potrà chiarire le cause che hanno provocato il decesso del piccolo Christian e il nesso di causa con omissioni assistenziali».