La festa della solidarietà a Giugliano, cena per 200 persone in Biblioteca

La festa della solidarietà a Giugliano, cena per 200 persone in Biblioteca

Cena di beneficenza per circa 200 persone ieri alla Biblioteca comunale di Giugliano nell’evento organizzato dalle associazioni l’Albero della Vita, Germoglio, Cristian House, l’associazione per disabili Oltre le Mura, Centro Bethel, dalla Caritas, dalla parrocchia San Massimiliano Kolbe e dall’istituto Fratelli Maristi con il patrocinio del Comune di Giugliano. Piatti dal vivo di “1Q84”, le pizza di “Jhonny Takeuè”, gli alimenti donati da “Il Consorzio”, panini con affettati per musulmani, la frutta donata dalla ditta “La California”.

“Nonostante il maltempo eravamo tantissimi. – afferma uno dei promotori dell’iniziativa, Vincenzo Abbate – La cosa che mi ha colpito di più di quest’anno è stata la diminuzione del numero di extracomunitari e l’aumento delle famiglie di Giugliano. Questo è avvenuto anche perché abbiamo fatto una bella rete sul territorio ed in questo modo abbiamo scelto di lavorare con le persone della città, anche se ovviamente era esteso a tutti. E’ stata una vera e propria festa della solidarietà della città, diversi ristoranti e supermercati si sono messi a disposizione, volontari e qualcuno ha anche lavorato. C’era anche il centro Bethel che aiuta i tossicodipendenti, poi una parte della biblioteca era riservata ai bambini, circa una trentina, con spazio giochi e rieducativa con gli esperti di Metro Ministries che lavorano con i bambini del Bronx. E’ stata la festa della beneficenza della città ed è riuscita perfettamente. Una bella serata trascorsa tutti insieme: indigenti, famiglie, bambini, extracomunitari, tossicodipendenti e disabili”, conclude Abbate.