Una tromba d’aria ha provocato la morte di un uomo a Modica, in provincia di Ragusa. Si tratta di Giuseppe Ricca, 53 anni, del posto.

Violenta tromba d’aria nel Ragusano: morto un 53enne e due feriti

La vittima sarebbe uscita di casa all’alba, forse per mettere in sicurezza una ringhiera che era stata danneggiata dal forte vento, ed è stata colpita in pieno dal violento vortice. Il tornado ha investito diverse zone del Ragusano, a partire dalle contrade di Trebalate, Serrameta, fino a Sant’ Elena e Bosco provocando danni.

Ci sono anche dei feriti, si tratta in questo caso di una coppia di coniugi. L’uomo è stato colpito da una porta che il vento furioso ha scardinato. Attualmente è ricoverato all’Ospedale “Maggiore” di Modica con un trauma cranico. Anche la moglie è rimasta ferita: la donna è stata trasportata al Giovanni Paolo II di Ragusa con varie contusioni. Le sue condizioni non sarebbero gravi.

Le parole del sindaco

“Al momento tutte le nostre squadre di protezione civile – ha detto il sindaco di Modica – sono fuori, impegnate a rispondere alle decine di richieste di soccorso che ci arrivano in particolar modo dalle zone di Serrameta, Trebalate, Bosco, S.Elena e Frigintini. La tempistica non ci ha consentito di chiudere le scuole e ormai sarebbe controproducente chiuderle ora perché si creerebbe solo il caos per le strade cittadine che al momento servono libere per consentire il passaggio rapido dei mezzi di soccorso”.

A Modica sono numerosi i danni ad abitazioni, aziende agricole e infrastrutture. E poi ancora: alberi caduti sulle strade, muretti di contenimento crollati, case scoperchiate. “Invito tutti a non uscire da casa se non strettamente necessario” ha aggiunto il sindaco, rivolgendosi alla comunità siciliana.

continua a leggere su Teleclubitalia.it