Villaricca. E’ sempre più complicata la situazione in via Palermo a Villaricca dopo la maxi voragine che si è aperta lo scorso 31 ottobre. I temporali poi hanno fatto aumentare i rischi portano ad ulteriori sgomberi. Dagli accertamenti è emersa una profonda cavità, una vecchia galleria per l’estrazione del tufo. E stamattina c’è stato anche il sopralluogo degli speleologi.

Una tragedia sfiorato al momento del crollo, col boato avvenuto all’alba. Ora resta però la preoccupazione e ieri è stato necessario l’intervento dei vigli del fuoco per salvare un cane che era finito nella voragine. Attualmente sono una cinquantina le persone fuori casa e c’è sconforto tra i residenti perchè l’unica sistemazione temporanea proposta dal comune di Villaricca (attualmente commissariato) sarebbe stata quello di dormire su alcune brandine in una palestra pubblica. Secondo gli uffici comunali, poi, la strada è privata e l’intervento non potrebbe essere eseguito quindi con fondi del Municipio.  Al momento per gli sgomberati non c’è alcune certezza. I residenti lanciano un appello anche alle altre istituzioni: “I proprietari non possono sostenere i lavori da soli”.

VIDEO:

continua a leggere su Teleclubitalia.it