vaccino obbligatorio 15 dicembre

Vaccino obbligatorio per docenti, personale amministrativo della scuola, militari, forze di polizia e soccorso pubblico. Lo ha deciso il Governo nel nuovo decreto che introduce anche il super green pass. Dunque, dal 15 dicembre scatta l’obbligo vaccinale covid anche per queste nuove categorie di lavoratori oltre ai sanitari.

Dal 15 dicembre scatta l’obbligatoria anche della terza dose di richiamo per le professioni sanitarie che hanno già completato il ciclo vaccinale con le due dosi precedenti.

Dove fare il vaccino

Secondo il testo del decreto, “la vaccinazione costituisce requisito essenziale per l’esercizio della professione e per lo svolgimento delle prestazioni lavorative dei soggetti obbligati. La vaccinazione è somministrata altresì nel rispetto delle indicazioni fornite dalle regioni e dalle province autonome”.

Per adeguarsi all’obbligo dunque bisognerà prenotarsi, nelle regioni dove è previsto, o semplicemente presentarsi in uno dei centri vaccinali o hub presenti su territorio, nelle regioni che non prevedono prenotazioni.

Le sanzioni per chi non rispetta l’obbligo

Tutti sono obbligati e “solo in caso di accertato pericolo per la salute, in relazione a specifiche condizioni cliniche documentate, attestate dal medico di medicina generale” non sussiste più l’obbligo e la vaccinazione anti covid può essere evitata o rimandata.

“Per chi non rispetterà l’obbligo scatterà un ultimatum di cinque giorni entro i quali si dovrà fornire la documentazione comprovante l’effettuazione della vaccinazione, la prenotazione o la certificazione di esenzione.

In caso contrario scatta l’accertamento che determina l’immediata sospensione dal lavoro anche se non ci saranno conseguenze disciplinari e si avrà diritto alla conservazione del rapporto di lavoro. Per il periodo di sospensione, non sono dovuti la retribuzione né altro compenso o emolumento, comunque denominati.”

continua a leggere su Teleclubitalia.it