Evade dagli arresti domiciliari per trascorrere la domenica mattina in pineta e guardare la partita del Napoli in compagnia della famiglia. In manette è finito R.V, 32 anni, volto già noto alle forze dell’ordine: ieri mattina intorno alle 11 quando i carabinieri hanno bussato al suo appartamento di via Villa delle Ginestre, il pregiudicato è risultato assente.

I militari della Stazione Capoluogo – guidati dal capitano Emanuele Corda e dal comandante Vincenzo Amitrano – lo hanno scovato a 200 metri dall’appartamento dove era stato confinato dal giudice: gli era stata applicata la misura cautelare degli arresti domiciliari per maltrattamenti in famiglia.

Ma R.V. non era in casa, si trovava invece in pineta della zona a godersi la mattinata di sole e relax: ai carabinieri ha raccontato che stava andando a casa del cognato per guardare la partita del Napoli, impegnato alle 12:30 nella trasferta contro il Sassuolo. L’uomo è stato immediatamente arrestato per evasione, sarà sottoposto al processo con rito direttissimo.

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it