Nella serata di ieri 22 dicembre al termine della partita di calcio fra Turris e Taranto alcuni tifosi del settore ospiti sono stati aggrediti in piazza Martiri d’Africa a Torre del Greco con bottiglie, pietre e bastoni da un gruppo di tifosi torresi armati, i quali hanno attaccato i tifosi tarantini nascondendo il proprio volto col passamontagna. Gli agenti del Commissariato di Torre del Greco erano sul posto per garantire l’ordine pubblico ma si sono subito fiondati verso gli aggressori dopo aver assistito al putiferio in piazza: da lì è nato lo scontro fra gli agenti di polizia ed i tifosi della Turris.

Durante gli scontri sono stati feriti 7 poliziotti

Durante le colluttazioni ben 7 poliziotti hanno riportato diverse contusioni sul corpo ma sono riusciti nell’intento di bloccare due tifosi: si trattano di Antonio Perone e Mattia Casciello, 35enni torresi con precedenti di polizia. I due uomini successivamente sono stati arrestati per resistenza, violenza, lesioni a Pubblico ufficiale e partecipazione attiva ad episodi di violenza durante una manifestazione sportiva. Ma non è tutto. Durante le perquisizioni gli agenti hanno sequestrato due bastoni (uno di legno e un altro di ferro) un casco integrale e un piattello in acciaio. Resta da capire quali possono essere le cause che hanno generato la guerriglia in città. Semplice rivalità? O desiderio di violenza gratuita?

continua a leggere su Teleclubitalia.it