Si tuffa nella Grotta Azzurra per postare video: nota influencer nei guai

Tuffarsi e nuotare nella nella Grotta Azzurra di Capri è severamente vietato ma lei, Rossella Catapano, nota influencer e designer di gioielli non solo si è tuffata dalla barchetta ma ha postato anche tutto suoi social per mostrarsi ai suoi 82mila followers. Il video è stato immediatamente segnalato alla Guardia Costiera che ora potrebbe presentare un esposto nei confronti della ragazza.

Influencer denunciata dopo il tuffo nella Grotta Azzurra

La notizia non poteva passare inosservata ed a renderlo noto è stato il Consigliere regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli, che immediatamente ha comunicato anche alla Guardia Costiera stigmatizzando l’episodio che è avvenuto in questa ultima calda settimana: “Influencer napoletana si tuffa davanti a tutti nella Grotta Azzurra dove è assolutamente vietato fare il bagno e pubblica tutto sui social – ha scritto Borrelli di Europa Verde – Questi fatti vanno colpiti con durezza». «Questa misura – continua Borrelli – è assolutamente necessaria per fare in modo che quest’autentica meraviglia della natura possa preservarsi in tutta la sua bellezza.

Nella Grotta Azzurra è semplicemente impossibile fare il bagno: c’è un viavai continuo di imbarcazioni autorizzate. Incurante di tutto ciò l’influencer disegnatrice di gioielli e rampolla di una famiglia che opera in questo settore si è voluta fare il bagno nel sito vietato e si anche fatta riprendere per pubblicare tutto sui social. Bisogna dire basta. Ed è per tale motivo che abbiamo segnalato subito alla Guardia Costiera questa ennesima bravata ad opera di influencer o testimonial che si fanno riprendere mentre violano le regole e le leggi”.

Anche perché il regolamento parla chiaro: “L’ingresso a nuoto è vietato e mentre le barche fanno il giro è impossibile tuffarsi. Nonostante ciò molti aspettano la sera dopo le 17.30, quando le barchette e la biglietteria vanno via, per entrare a nuoto. Ma oltre che vietato, è pericoloso perché il passaggio è molto basso e basta un’onda un po’ più alta per sbattere contro la roccia.”

continua a leggere su Teleclubitalia.it