A seguito del racconto dell’insegnante di Scampia aggredita dai familiari di un alunno per un permesso uscita, parla la nonna del bambino che ci da la sua versione dei fatti. 

Una discussione diventata animata, in cui gli animi si sono surriscaldati. 

Intanto adesso sarà da chiarire tra scuola e famiglia come gestire i permessi del bambino.

Secondo quanto sostenuto dalla famiglia del bambino il foglio stesso rappresenterebbe una giustifica, mentre dalla scuola a tutela del minore chiedono la firma d’entrata e uscita dell’alunno. Da qui l’incomprensione. 

continua a leggere su Teleclubitalia.it