Ha deciso di rinunciare all’onorificenza ricevuta dalle mani del presidente della repubblica Sergio Mattarella, Ciro Corona – cavaliere al merito per il suo impegno contro la camorra a Scampia. Qui, senza finanziamenti pubblici e grazie all’impegno di diverse associazioni, ha trasformato un centro per tossico dipendenti in un polo di aggregazione e sport per i ragazzi del quartiere: L’Officina delle Culture Gelsomina Verde che però, a breve, potrebbe non esistere più.

Nel 2018 infatti l’immobile è stato ceduto ad Asia per risanare un debito e da allora non è stato possibile trovare – nonostante diversi tentativi – alcun accordo tra le parti. Con una nota diffusa nel pomeriggio di oggi, l’ufficio stampa del comune di Napoli ha fatto sapere che l’intesa non è stata firmata per divergenze tra le diverse associazioni attive nell’immobile. Divergenze che però Corona respinge. Delle undici realtà presenti solo una – ci riferisce – non sarebbe disposta a firmare l’accordo. 

continua a leggere su Teleclubitalia.it