vigili urbani sant'antimo oltraggio

Un uomo, di circa 50 anni e residente sul territorio, ha iniziato ad inveire contro gli agenti della polizia locale con frasi offensive e irriguardose. La situazione, dopo alcuni minuti, è iniziata a degenerare al punto tale da costringere i caschi bianchi a procedere alla compiuta identificazione del soggetto e del suo deferimento all’Autorità Giudiziaria per i reati di “oltraggio a pubblico ufficiale”, fattispecie di reato prevista dal codice penale e con pena, nel caso di condanna, della reclusione fino a tre anni. Per gli uomini del comandante Chiariello questo è il quarto episodio dall’inizio dell’anno, tutti però prontamente denunciati alle Autorità competenti. Questo capita quando si opera in territori difficili e con un senso  di civiltà molto basso, fanno sapere dal Comando.

 

COMUNICATO STAMPA

continua a leggere su Teleclubitalia.it