antonio morto circumvesuviana san vitaliano

E’ lutto in due comunità della provincia di Napoli per la morte di Antonio Guerriero, giovane di 34 anni di Marigliano, travolto e ucciso da un treno in corsa della Circumvesuviana a San Vitaliano.

Tragedia a San Vitaliano (Nola), travolto dal treno della circumvesuviana: Antonio muore a 34 anni

A dare notizia dell’accaduto è stato il presidente dell’Eav, Umberto de Gregorio, attraverso una nota apparsa suo social. «Condoglianze alla famiglia di Antonio, un ragazzo di appena 34 anni che oggi pomeriggio si è lanciato sotto un treno dal marciapiede della stazione di San Vitaliano della vesuviana. Un gesto estremo di disperazione che lascia tutti noi senza parole. Solidarietà umana al capotreno ed al macchinista che hanno subito lo shock di vedere il gesto estremo e repentino del ragazzo senza poter far nulla».

La morte del ragazzo ha provocato disagi alla circolazione ferroviaria per diverse ore. La notizia è presto rimbalzata sui social, gettando nello sconforto amici e parenti. Da quanto apprendiamo, il ragazzo era orfano di madre da circa 10 anni. “Ora sei accanto alla tua dolcissima mamma, volata via anche lei troppo presto”, ha scritto Mariaconcetta su Facebook. “Viviamo in un mondo dove tutti guardano ma non vedono, sentono ma non ascoltano. I segnali di frustrazioni sono invisibili a chi non vuol vedere e non vuole ascoltare. R. I. P. ma soprattutto scusaci per non aver potuto far niente”, il commento amaro di Margherita.

Foto: archivio

continua a leggere su Teleclubitalia.it