Giugliano. Sono accusati di aver rapinato la gioielleria Sciscio di Cerignola, che ha fruttato un bottino di 72mila euro.

Rapina in gioielleria a Cerignola, indagati Bonnie e Clyde giuglianesi

Il colpo risale all’8 Marzo del 2019. Rita Pirozzi e Alamaro Luigi, entrambi di Giugliano, arrivano a bordo di una Fiat 500 di colore rosso. Fanno irruzione nel negozio e dopo aver minacciato la commessa con una pistola ed un taser, svuotano la cassaforte della gioielleria, assieme ad un complice non ancora identificato.

I due, difesi dall’avvocato Luigi Poziello del Foro di Napoli Nord, sono stati denunciati a piede libero. Il pm presso il Tribunale di Foggia Dott. Francesco Diliso, supportato da una consulenza video antropometrica, ha avanzato l’accusa di rapina pluriaggravata, porto e detenzione di una pistola, porto e detenzione di un arma, contraffazione della targa della Fiat 500. La coppia è sotto processo per varie rapine commesse in altre regioni con la stessa modalità.

continua a leggere su Teleclubitalia.it