quarto protesta 5g

Attimi di tensione questa notte in via Limata a Quarto. Un gruppo di cittadini ha cercato di ostacolare l’installazione della rete 5G. Sul posto si è reso necessario l’intervento di Carabinieri e Polizia per placare gli animi.

Quarto, protesta contro la rete 5G

Alla base della protesta il timore che le radiazioni prodotte dalla rete di ultima generazione possano provocare danni alla salute. “La 5G è in fase sperimentale, non sappiamo quali conseguenze possa avere sui nostri organismi”, dichiarano i residenti.

“Abbiamo provato ad impedirne l’accesso ma siamo stati spostati con la forza.Un dispendio di forze dell’ordine, pagate da noi cittadini, per scortare i nostri carnefici. Padri, madri e bambini hanno cercato di difendere la propria salute, lasciati soli da un’amministrazione sorda. L’antenna 5G è in fase di montaggio, ma noi non ci fermiamo e ci opporremo con tutte le nostre forze”, si legge sulla pagina del gruppo consiliare “Un’altra città”.

Antenne 5G, sono pericolose?

In italia sono diverse le forme di protesta contro l’installazione della rete 5G. A Milano, prima di Natale, alcuni problemi tecnici alla rete della metropolitana sarebbero stati provocati, secondo la Procura, proprio dalla rete di ultima generazione. Al momento non esistono ancora studi che chiariscano le eventuali conseguenze sulla salute umana.

continua a leggere su Teleclubitalia.it