pasquale de falco ucciso spari qualiano

Carabinieri irrompono in casa e lo arrestano. Epilogo per la vicenda di Pasquale De Falco, il 37enne che ha ucciso la mamma, Teresa Ricciardiello, per poi barricarsi nel suo appartamento per più di dieci ore. Pochissimi minuti fa i reparti speciali dei militari dell’Arma, i GIS, hanno fatto irruzione all’interno dell’abitazione di via Campana. Si sono uditi diversi spari (a salve) che hanno fatto pensare a un conflitto a fuoco. De Falco è stato stordito con un esplosivo, poi catturato e arrestato.

Il killer non è stato ferito. I carabinieri sono entrati in azione mettendo fine a una giornata che ha segnato per sempre la città di Qualiano. Fino all’ultimo le forze dell’ordine hanno tentato una mediazione, provando persino a coinvolgere il padre, Tonino, e la sorella, accompagnata in cortile con un giubbotto antiproiettile. Ma Pasquale non si è voluto arrendere, rendendo necessario il blitz dei carabinieri.

Prima di intervenire, i militari avrebbero atteso l’arrivo del buio, staccando la corrente all’abitazione per disorientare il 37enne e neutralizzarlo. Adesso sono in corso i rilievi all’interno dell’abitazione per ricostruire l’esatta dinamica di quanto accaduto in queste ultime 10 ore e recuperare soprattutto il corpo di Teresa, ancora riverso sul pianerottolo dopo l’omicidio di oggi. Sotto choc i familiari, che hanno dovuto vivere una giornata di paura e dolore.

LEGGI ANCHE: ECCO CHI E’ PASQUALE DE FALCO. IL PROFILO DEL FIGLIO KILLER

continua a leggere su Teleclubitalia.it