contratti sanità proroga porcelli

“E’ ufficiale: tutti i contratti a tempo determinato per il personale reclutato durante l’emergenza Covid, dalle aziende sanitarie ed ospedaliere della Campania, dovranno essere prorogati sino al 31 dicembre 2022. Si tratta di circa 6mila professionisti che sono stati contrattualizzati dal mese di febbraio 2020 e che rischiavano di perdere il lavoro tra qualche settimana”. Così il consigliere regionale di Campania Libera Giovanni Porcelli sulla proroga dei contratti fino al 31 dicembre 2022 del personale sanitario reclutato durante l’emergenza Covid.

“Avevo detto all’inizio del mio percorso in consiglio regionale che mi sarei battuto per la stabilizzazione dei precari nella sanità e lo stiamo facendo. Questo è un primo passo. Grazie alla proroga per altri 12 mesi le aziende sanitarie hanno adesso tutto il tempo utile per procedere alla stabilizzazione, prevista, tra l’altro, dalla recente norma varata dal governo. 

Contemporaneamente bisogna porre l’attenzione sullo scorrimento delle graduatorie del personale idoneo a procedure concorsuali: è assurdo che si continui nella proliferazione di concorsi, identici fra di loro, costosi e snervanti, quando c’è personale idoneo in altre aziende campane pronto ad essere occupato. Infine bisogna urgentemente censire il rimanente personale “precario storico” in Campania. In quest’ultimo caso bisogna proporre al governo norme mirate per dare a tutti i precari il futuro stabile che meritano”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it