primarie pd giugliano melito mugnano

Si è votato ieri tra gli iscritti del Pd per la scelta del nuovo segretario. Il testa a testa è tra Stefano Bonaccini ed Elly Schlein. A Napoli città ha vinto la deputata, mentre in provincia il governatore dell’Emilia Romagna. Schlein ha ottenuto il 49% contro il 48 di Bonaccini. In provincia invece la forbice è tra il 65-67 per il governatore a fronte del 35 circa di Schlein. Gianni Cuperlo e Paola De Micheli si fermano rispettivamente all’1,5 per cento e l’1,2 per cento.  

Primarie Pd nell’area nord di Napoli

A Giugliano i voti sono stati 146 per Bonaccini e 36 per Schlein. A Melito 65 per il primo e 35 per la seconda. A Mugnano 45 per il governatore e 19 per la deputata. Anche a Pozzuoli stesso schema: 361 Bonaccini, 67 Schlein. A Frattamaggiore Bonaccini 120, Schlein 8, De Micheli 20 e Cuperlo 5. San Giorgio a Cremano, Casoria, Marigliano, Mugnano, Sant’Anastasia, Somma Vesuviana ha visto in vantaggio il presidente dell’Emilia che in Campania aveva il sostegno del collega De Luca e dei vari capicorrente napoletani, da Topo a Casillo passando per Fiola e Manfredi. Afragola invece segue la scia di Napoli, vince Schlein con 91 preferenze a fronte delle 75 per Bonaccini. 

Archiviato il voto tra gli iscritti, ora il partito democratico campano dovrà lavorare per la composizione della nuova segreteria regionale e napoletana. I termini per la presentazione delle candidature scadono il 15 febbraio. Tra i papabili per la segreteria napoletana c’è l’ex deputato Lello Topo, per quella regionale invece il salernitano Nicola Landolfi. 

continua a leggere su Teleclubitalia.it
resta sempre aggiornato con il nostro canale WhatsApp