Un vero e proprio bagno di folla ha accolto ieri Nino D’Angelo al CAM, museo d’arte contemporanea di Casoria. 

Il celebre cantautore, attore, e compositore – oltre che sceneggiatore e regista –  e’ stato premiato dal direttore del museo  Antonio Manfredi  per il suo impegno nella diffusione della cultura, dell’arte e della musica dando lustro e valorizzando il nostro paese. 

Con la sua proverbiale semplicità e schiettezza, il caschetto biondo più famoso d’Italia si e’ intrattenuto con sostenitori e stampa ricordando la sua giovinezza, fatta di sacrifici e stenti, in una città che spesso non sa valorizzare i suoi talenti e le sue bellezze, o addirittura non li conosce, come il caso del museo d’arte contemporaneo stesso – noto all’estero e sconosciuto a chi vi abita intorno. 

Nino d’angelo ha poi raccontato la genesi del suo ultimo disco e libro. Un successo clamoroso che forse non si aspettava e che porterà in tour nei prossimi mesi.

continua a leggere su Teleclubitalia.it