Pozzuoli. Sequestrata un’area di 5mila metri quadrati, completamente abusiva, all’interno di un noto stabilimento di Lucrino. È il bilancio dei controlli eseguiti nella giornata di ieri, 16 maggio, da parte dei Carabinieri della locale stazione e dei militari dell’Ufficio Circondariale marittimo – Guardia Costiera.

Pozzuoli, scattano i sigilli in un noto stabilimento balneare: nei guai tre persone

Durante le operazioni i militari hanno accertato la presenza di diverse opere abusive in violazione delle norme demaniali marittime. L’amministratrice unica della struttura e i due gestori che al suo interno hanno in appalto il servizio di somministrazione alimenti e bevande sono stati pertanto denunciati e deferiti alla competente Autorità Giudiziaria.

Leggi anche >> Pozzuoli, furto di elettricità e rifiuti stoccati illecitamente: nei guai proprietaria di uno stabilimento balneare

In particolare sono state rinvenuti pedane e solarium già pronti per la stagione estiva, realizzati sul demanio marittimo senza alcun titolo su un’area di circa 5mila metri quadrati che è stata sottoposta a sequestrata. Alcune delle opere quali cancelli e barriere impedivano inoltre il libero accesso all’arenile.
Sono tutt’ora in corso ulteriori accertamenti per verificare eventuali altri abusi edilizi.

continua a leggere su Teleclubitalia.it