E’ stata sottoposta a fermo per omicidio la madre del bambino di due anni che lei stessa aveva portato morto in un supermercato di Città della Pieve.

Perugia, bimbo morto in un supermercato: fermata la madre per omicidio

Il provvedimento è stato adottato dal sostituto procuratore Manuela Comodi dopo avere sentito la donna. Quest’ultima non avrebbe fatto ammissioni su quanto successo, ma un coltello è stato trovato nella sua borsetta.

Ieri la donna è entrata in un supermercato con il figlio, di due anni, insanguinato in braccio e lo ha adagiato sul nastro trasportatore di una delle casse ed ha cominciato a chiedere aiuto.

La 44enne di nazionalità ungherese, senza fissa dimora, è apparsa in stato confusionale e avrebbe poi fornito diverse versioni ritenute contrastanti sul perché di quelle lesioni risultate mortali.

Nella sua borsa è stato trovato un coltello. Per lei è scattato il fermo per l’omicidio del figlio di due anni. E’ un elemento ora al vaglio degli investigatori coordinati dalla Procura di Perugia per stabilire se si tratti dell’arma del delitto.
continua a leggere su Teleclubitalia.it