Paura nel napoletano, medico del 118 colpito da ictus durante intervento di emergenza

Stava effettuando un intervento di soccorso quando si è accasciato improvvisamente a terra. È quanto capitato ad un medico del 118, in servizio alla Asl Napoli 3.

Medico colpito da ictus durante intervento d’emergenza, paura nel napoletano

L’uomo, 65 anni, come racconta Nessuno Tocchi Ippocrate, associazione nata alcuni anni fa per denunciare le violenze ai danni degli operatori sanitari e che si occupa anche delle condizioni di lavoro, è stato trasportato all’Ospedale del Mare, dove è tutt’ora ricoverato.

I fatti sono accaduti nella tarda mattinata di oggi, mercoledì 23 novembre, a Sciciano, nel napoletano, dove il medico stava effettuando un intervento in emergenza. La Centrale Operativa del 118 ha autorizzato l’equipaggio al trasferimento all’ospedale di Ponticelli, la diagnosi è di ictus ischemico.

“Il nostro lavoro si dimostra sempre di più a rischio infarto e ictus – commenta il dottor Manuel Ruggiero, medico del 118 e presidente di Nessuno Tocchi Ippocrate – oggi gli operatori del 118 devono fare i conti con lo scarso interesse di chi dovrebbe tutelare il loro lavoro, con le aggressioni che sempre più spesso arrivano da parte di quell’utenza che cercano costantemente di aiutare e anche con le patologie, spesso aggravate proprio da queste condizioni. Non sono questi i presupposti per lavorare dignitosamente”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it