Conferenza De Laurentiis

Presentando i due prossimi ritiri estivi di Dimaro Folgarida e Castel di Sangro, il presidente ha annunciato che ci saranno presto novità per quanto riguarda il futuro della società azzurra, dal ruolo del DS e il nome del nuovo allenatore, per aprire un nuovo capitolo, con nuovi obiettivi e nuovi traguardi dopo la mancata qualificazione in Europa dopo 14 anni.

Le date del ritiro azzurro

Così il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis ai giornalisti presenti alla conferenza stampa convocata per presentare il ritiro estivo del Napoli. Ritiro che sarà diviso in due fasi: la prima a Dimaro Folgarida, in Trentino, dall’11 al 21 luglio, e poi in Abruzzo, a Castel di Sangro, dal 25 luglio al 10 agosto.

“Pronti per una ricostruzione”

Siamo in partenza con quella che è una ricostruzione totale -ha aggiunto il presidente del Napoli– E per le ricostruzioni totali c’è bisogno di tempobisogna investire bene senza avere fretta. Quando si inizia un nuovo ciclo tutto può accadere, anche che la Dea bendata possa togliersi la benda e mettersi ad aiutarti. Ma credo che ci sia bisogno di programmazioni serie senza affidarsi alla fortuna. Siamo noi gli unici responsabili delle nostre azioni.

De Laurentiis: “Scudetto? Sapevo che non potevamo competere”

Io sapevo perfettamente che quest’anno non saremmo riusciti a competere per lo scudettoQuando si lavora di sbagli se ne commettono tanti. E come io sempre ho fatto, io mi sono assunto le mie responsabilità, persino quando non dipendevano da me. Apro un altro capitolo e lo scriveremo con la stessa attenzione che ha permesso a questa società di essere l’unica a mantenere la partecipazione in Europa per 14 anni. Se si lavora con passione non si può perdere

continua a leggere su Teleclubitalia.it
resta sempre aggiornato con il nostro canale WhatsApp