palermo allarme legionella chiuso hotel

È allarme legionella in centro a Palermo: dopo il focolaio all’hotel Politeama – costretto ieri a chiudere i battenti e a trasferire i clienti in altre strutture ricettive – il batterio che provoca una grave forma di polmonite è stato scoperto pure in un edificio in via Principe di Belmonte, che è stato sgomberato per evitare che l’infezione possa diffondersi velocemente. A dare la notizia è il Giornale Di Sicilia.

Le altre segnalazioni

Anche in altri quartieri della città ci sono state diverse segnalazioni. In particolare all’interno di palazzi che possiedono una vecchia autoclave o sono collegati alla rete con tubature da cambiare. Il livello d’allerta si è comunque alzato: l’Asp sta controllando attentamente la situazione.

Amap: “Casi riguardano impianti privati, noi non coinvolti”

L’Azienda sanitaria provinciale di Palermo sta monitorando la situazione mentre l’Amap, l’azienda che si occupa della distribuzione idrica nella città Metropolitana, ha specificato che “non è direttamente coinvolta nella gestione di questi casi, che riguardano esclusivamente impianti privati a valle dei contatori e per i quali per altro non ha ricevuto ad ora nessuna segnalazione”. I batteri di legionella si annidano nelle cisterne degli immobili, nella condensa degli impianti di aria condizionata e nelle tubature.

Cos’è la legionella

La legionella è il nome specifico di una famiglia di batteri che causa la “legionellosi”. Si tratta di una malattia trasmissibile per via aerea e che colpisce prevalentemente il sistema respiratorio, spesso anche con forme acute di polmonite. Le infezioni colpiscono soprattutto soggetti con sistemi immunitari deboli, come anziani, bambini e immunodepressi. Nel 10% dei casi, queste risultano fatali per l’uomo.

continua a leggere su Teleclubitalia.it