casandrino grumo nevano sequestri reati ambientali

Operazione a largo raggio per i Carabinieri della compagnia di Caivano che insieme ai colleghi della stazione forestale di Napoli hanno setacciato diverse zone di Grumo Nevano e Casandrino con lo scopo di contrastare i reati di natura ambientale. Durante le operazioni i militari hanno individuato diversi siti con all’interno rifiuti pericolosi.

Rifiuti illeciti e sversamenti illegali, sequestro e denunce tra Grumo e Casandrino

Nel corso dell’intervento, i carabinieri hanno rinvenuto a Casandrino – in via Melitiello – degli scarti tessili e dei mobili abbandonati mentre a Grumo Nevano – in una strada sterrata di via prolungamento San Domenico – sono stati scoperti più aree all’interno delle quali erano stati abbandonati scarti edili, tessili e amianto. Le aree sono state messe in sicurezza e segnalate agli enti competenti per la bonifica.

Sempre a Casandrino è stata denunciata per smaltimento illecito di rifiuti un’incensurata residente nel campo rom di Giugliano in Campania. La donna, una 40enne, è stata sorpresa mentre trasportava con la propria auto diverso materiale in ferro. Per la donna anche le sanzioni al codice della strada visto che il mezzo non aveva l’assicurazione e lei non aveva mai conseguito la patente. L’auto è stata sequestrata.

continua a leggere su Teleclubitalia.it