Il Governo si prepara a varare la stretta sui no-vax. Nel pomeriggio di oggi, 5 gennaio, il premier Draghi ha convocato la cabina di regia a Palazzo Chigi. Tra le ipotesi sul tavolo c’è l’intenzione di introdurre l‘obbligo di vaccino per chi ha più di 50 anni. 

Nuovo decreto, verso obbligo vaccinale per gli over 50 e Super green al lavoro

La notizia, riferita dall’Ansa, arriva dopo che Partito Democratico, Leu e Forza Italia avevano dato la disponibilità ad un obbligo per tutti i maggiorenni, mentre la Lega ha proposto di vaccinare tutti gli over60.

Alla fine la mediazione è stata trovata su tutti i cittadini over 50. Un campione che rappresenta il 13% della popolazione totale.

Stando a quanto è emerso dalla cabina di regia, si potrebbe introdurre anche l’obbligo di esibire il Super Green pass (la certificazione che attesta l’avvenuta vaccinazione o la guarigione dal Covid) anche per accedere negli uffici comunali, andare in banca, dal parrucchiere, al centro commerciale o dall’estetista.

Leggi anche >> Isolamento, quarantena e autosorveglianza. Cosa sono e le regole da seguire

Gli altri punti della discussione sono relativi alle regole per la Dad a scuola e la circolare per lo smart working nella pubblica amministrazione. Di parere diverso invece l’opposizione. “Il governo ha sbagliato tutto nel contrasto all’epidemia”, sostiene Giorgia Meloni. “Concentrare tutte le energie solo sui vaccini – prosegue – è la scelta più facile, ma non la più efficace. E ora ne vediamo i disastrosi risultati: impennata di contagi e di morti”. Dopo la cabina di regia, è stata svolta la conferenza con le Regioni. Infine toccherà al Consiglio di Ministri, la cui riunione è iniziata alle 17:30, dove si deciderà delle nuove misure da varare.

continua a leggere su Teleclubitalia.it