Il conflitto in Ucraina ha portato a un aumento esponenziale del prezzo di pasta, pizza e farina. Nonostante clima favorevole e terreni fertili, l’Italia è infatti costretta a importare grano dall’estero e in particolare dall’Europa dell’Est. Perché? Lo abbiamo chiesto al vice presidente di Coldiretti Campania Francesco D’Amore.

continua a leggere su Teleclubitalia.it