napoli si tuffa e muore

Napoli. Una giornata di divertimento si è trasformata in un incubo. Un giovane, dopo aver raggiungo la scogliera, si è tuffato nello specchio d’acqua di fronte via Molosiglio, a Mergellina, e non è più emerso dall’acqua. L’amico che era con lui, non vedendolo più, ha lanciato l’allarme. A darne la notizia è il Mattino.

Nonostante i soccorsi del 118 e l’intervento dei sommozzatori della polizia di Stato, il ragazzo è deceduto poco prima delle 14 all’ospedale Loreto Mare. Secondo una prima ricostruzione delle forze dell’ordine, il giovane – di origini africane – era in compagnia di un amico con il quale si era tuffato in acqua lanciandosi dalla scogliera dopo aver mangiato dei panini e altro cibo.

Pochi istanti dopo il tuffo, il giovane non è più emerso dall’acqua preoccupando l’amico e altri gruppetti di ragazzi affacciati sulla scogliera. Così sono stati allertati i soccorsi. I primi ad intervenire sono stati i sanitari del 118 a bordo delle motociclette della postazione Gesù-San Domenico Maggiore. L’autista e l’infermiere del servizio Moto 2 si sono arrampicati sulla scogliera e successivamente, hanno perlustrato la zona dove è stato visto per l’ultima volta il giovane  a bordo di un gommone. Sono intervenuti anche i sommozzatori della polizia di Stato, che hanno recuperato il ragazzo e provato a rianimarlo. Il giovane è stato trasportando d’urgenza all’ospedale Loreto Mare. Ma è morto poco dopo l’arrivo al presidio.

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it
resta sempre aggiornato con il nostro canale WhatsApp
Banner tv77 Finearticolo