Aniello Vicedomini, 68enne originario di Casola di Napoli e residente a Lettere, era affetto da crisi respiratoria per una fibrosi polmonare di cui soffriva. È stato trasportato in ambulanza all’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia. Successivamente è stato disposto il trasferimento all’ospedale Cardarelli di Napoli, ma durante il tragitto la bombola di ossigeno si esaurisce.

Napoli, finisce la bombola d’ossigeno in ambulanza: Aniello muore a 68 anni

Nel trasporto dal pronto soccorso al padiglione interno, è deceduto a causa della mancata somministrazione di ossigeno di cui aveva bisogno.

Gli stessi medici del Cardarelli hanno chiamato la Polizia e hanno denunciato l’accaduto. La bombola dell’ossigeno era esaurita e l’uomo ha perso la vita nel giro di pochi minuti.

La magistratura ha aperto un’inchiesta e la salma dell’uomo è stata posta sotto sequestro e trasferita all’obitorio del II Policlinico per l’autopsia.

Leggi anche: Undici rapine in due mesi: due arresti nel Napoletano

continua a leggere su Teleclubitalia.it