vincenzo spera emanuele dattilo arrestati aggressione baretti chiaia 7 gennaio

Coltellate a due giovani nella movida, arrestati due 21enne. Si tratta di Vincenzo Spera ed Emanuele Dattilo, entrambi di Napoli, Calata Capodichino. I due si erano resi responsabili di una notte di sangue che seminò il panico tra i vicoli di Chiaia. Vittime un 18enne e un 19enne. A emettere l’ordinanza di custodia cautelare con l’accusa di tentato omicidio la Procura di Napoli. Obbligo di presentazione anche per un terzo componente della banda, Francesco Palladini, 26 anni.

Spera e Dattilo sono stati identificati grazie alle indagini degli agenti del Commissariato di San Ferdinando. La follia dei tre delinquenti si scatenò nel cuore di un sabato sera. Era il 7 gennaio scorso: tra via Martucci e via Chiaia, le due vittime si trovano insieme a una ragazza seduti su una panchina a chiacchierare. A quel punto vengono importunati da un giovane, in stato di ubriachezza, che viene respinto dai due giovani e allontanato.

Sembra finita lì, ma poco dopo interviene il branco, di cui fanno parte Emmanuel Dattilo, Vincenzo Spera e Francesco Palladino, Dagli insulti si passa alle coltellate. Uno degli amici viene raggiunto da 20 fendenti, che solo per miracolo non ledono gli organi interni. A incastrare gli aggressori di quella notte sono state le immagini di videosorveglianza della zona e l’esame del DNA estrapolato durante una perquisizione a casa dei due 21enne di Calata Capodichino.

continua a leggere su Teleclubitalia.it