Tre morti per uno schianto tra Cassino e Formia, sulla strada statale 630. Un incidente tragico che ha visto coinvolto un giovane originario di Villaricca, Antonio D’Alterio, 30 anni, residente a San Giorgio a Liri.

Morti anche Gianluca Domenicone, 21 anni, Franco Nardone, 44 anni. L’impatto tra sabato e domenica.  Le vittime dopo una serata di divertimento erano diretti presso ad Ausonia per bere un drink. A scontrarsi due macchine una Volkswagen e una Bmv.

Antonio era ben voluto da tutti e sui social decine e decine di post ricordano la sua bontà e la sua generosità. Nell’impatto sono state coinvolte altre due persone che sono state ricoverate in ospedale al policlinico Umberto I di Roma. Le loro condizioni sono molto gravi.

Durante il tragico impatto la Golf si è squarciata in due e i corpi dei due passeggeri sono stati sbalzati fuori e resi irriconoscibili. E’ stato disposto dal magistrato  Roberto Bulgarini Nomi l’esame del DNA al fine di identificare le due vittime. Difficile per gli inquirenti risalire alla dinamica dell’incidente, c’è solo tanto choc e dolore.

“E’ una tragedia che sconvolge tutta la comunità” ha dichiarato il sindaco di San Giorgio a Liri, sconvolto per quanto accaduto. E’ lutto anche a Villaricca, dove la notizia del decesso di Antonio ha fatto rapidamente il giro della città. Il giovane lascia due figli.

continua a leggere su Teleclubitalia.it