alberto clemente morto in casa

Una morte insolita che ha gettato amici e conoscenti nello sconforto più completo. Alberto Clemente, 46 anni, di Melito, è morto nella giornata di ieri. L’uomo stava giocando alla play station quando avrebbe accusato un malore.

Melito, muore mentre gioca alla Play Station: addio dal Alberto

Le circostanze della tragedia non sono ancora chiare. Da quanto si apprende, il 46enne si sarebbe sentito male mentre si stava concedendo un momento di svago ai videogiochi. Scattato l’allarme, sarebbero intervenuti i soccorsi. Ma per l’uomo non ci sarebbe stato nulla da fare. Il suo cuore avrebbe cessato di battere nonostante i tentativi del personale sanitario di tenerlo in vita. Le cause del decesso non sono note. A stroncare prematuramente la vita di Alberto potrebbe essere stato un infarto o un ictus cerebrale.

Il 46enne viveva con la madre. Intanto la notizia ha fatto rapidamente il giro della città di Melito, dove era molto conosciuto e lavorava per una ditta di montaggio ponteggi. Tanti i messaggi apparsi in queste ore sui social. Quasi tutti lo ricordano come una persona solare e divertente. “Vola in pace fratello mio… quanti ricordi insieme”, scrive Peppe. “T voglio ricordare cosí…Sorridente, sempre con la battuta pronta, ‘nu burdullist’, umile con un cuore grande. Una vita passata insieme tra gioie, capate e dolori”, il commento di Francesco.

continua a leggere su Teleclubitalia.it