manifestazione melito

Protestano i genitori degli alunni della scuola media Marino Guarano di Melito dove la scorsa settimana è stato ucciso il professore Marcello Toscano. Questa mattina un presidio di alcune decine di genitori si è riunito all’esterno dell’istituto scolastico per chiedere maggiore sicurezza. In particolare, la richiesta è di installare telecamere nella scuola e metal detector all’ingresso visto che, oltre l’assassinio, negli ultimi mesi erano già avvenuti alcuni episodi di violenza tra ragazzini, tra cui uno studente accoltellato in classe e una ragazzina bullizzata.

L’istituto scolastico di via delle Magnolie ha riaperto i cancelli stamane, dopo essere rimasto chiuso per consentire agli inquirenti di svolgere le indagini. Ciononostante, molti genitori hanno preferito rimandare il ritorno in classe dei propri figli. Mamme e papà temono che possa verificarsi un altro episodio di violenza, dopo i recenti casi di cronaca che hanno sconvolto la comunità scolastica. E tra i manifestanti c’è persino chi propone l’introduzione dei metal detector all’ingresso.

continua a leggere su Teleclubitalia.it