Un maremoto si è verificato al largo dell’isola di Stromboli provocando un’onda di tsunami alta circa un metro e mezzo. Il fenomeno naturale sarebbe stato provocato da un distacco sulla sciara del fuoco.

Maremoto a Stromboli: tsunami di un metro e mezzo si abbatte sulla costa

Sull’isola sono risuonati gli allarmi, ma, secondo i primi accertamenti della Protezione Civile, non si registrano danni. Il Dipartimento spiega che “intorno alle 16:20 si è registrato un distacco dalla sciara del fuoco del vulcano Stromboli che ha generato un’onda di maremoto di 1,5 metri”.

“Sull’isola – continua la Protezione Civile – sono entrate in azione le sirene per allertare la popolazione. Dalle verifiche effettuate, non sono stati segnalati danni a persone o cose. Il Dipartimento continuerà a seguire l’evoluzione dell’evento in costante contatto con le autorità locali e l’Ingv”.

L’area craterica ha inoltre generato anche un’attività esplosiva intensa, provocando una nube di fumo nero visibile anche dalle isole vicine. “La colata piroclastica (o flusso piroclastico) – spiegano i ricercatori – è un flusso di materiale magmatico e gas ad alte temperature che scende dai fianchi del ad alta velocità. Nello specifico, può essere definita come una corrente bifasica, costituita da particelle solide disperse in una fase gassosa (in prevalenza vapore d‘acqua e, in misura minore, biossido e monossido di carbonio)”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it