Quattordici anni e quattro mesi di reclusione per Giuseppe Greco. È stata questa la decisione del Giudice del Tribunale di Napoli Nord nei confronti del 28enne di Marano che inseguì e uccise due rapinatori in via Antica Consolare Campana. Il giovane riferì di essere stato rapinato di un Rolex e di aver poi inseguito a bordo della sua Smart i due rapinatori di Sant’Antimo, Ciro Chirollo e Domenico Romano. 

Omicidio a Marano, condannato Giuseppe Greco

Il pubblico ministero aveva chiesto 12 anni di reclusione per Greco, con il riconoscimento delle attenuanti per la provocazione subita. Attenuante che invece non è stata riconosciuta. Per il dottor Farina, giudice del Tribunale di Napoli Nord si è trattato di omicidio volontario.

Greco è difeso di fiducia dagli avvocati Domenico Della Gatta e Luigi Poziello del Foro di Napoli Nord. Le parti civili sono state difese dagli avvocati Matteo Casertano, Giulia Esposito, Vincenzo Senatore e Gerardo Fariello.

continua a leggere su Teleclubitalia.it