antonio amoroso arrestato marano

Ha provato a uccidere la sua ex esplodendo dei colpi di pistola alla finestra. Deve rispondere di tentato omicidio Antonio Amoroso, classe ’87. I carabinieri della Compagnia di Marano oggi hanno eseguito nei suoi confronti un’ordinanza impositiva della misura cautelare della custodia in carcere, emessa dal Gip della Procura di Napoli Nord.

Marano, tenta di uccidere la ex a colpi di pistola: arrestato

L’episodio risale al 25 marzo scorso. Il 35enne non accetta la fine della storia con la sua ex convivente: decide di ucciderla. Sale a bordo di uno scooter trasportato da un complice e si reca sotto casa della donna. Il 35enne impugna la pistola ed esplode un colpo all’indirizzo della sua stanza. Colpisce però un’imposta mentre la vittima scivola a terra e si salva per miracolo. L’uomo e il complice poi spariscono sul motorino facendo perdere le proprie tracce.

Le indagini e la decisione di costituirsi

Dopo la denuncia scattano subito le indagini. Le immagini acquisite dai sistemi di videosorveglianza presenti sul luogo dei fatti e le dichiarazioni assunte dalla parte offesa e dai familiari hanno permesso di risalire all’odierno indagato quale soggetto gravemente indiziato dell’efferato reato. L’uomo deve rispondere anche del delitto di maltrattamenti in famiglia ai danni della giovane donna.

Antonio Amoroso si è reso irreperibile per diversi giorni. Dopo essersi sottratto alla cattura, però, per effetto della pressione subita per le incessanti ricerche, ha deciso di costituirsi nella giornata di ieri presso l’arma di Marano di Napoli. Ora è attesa dell’interrogatorio di garanzia presso la Casa Circondariale di Poggioreale.

continua a leggere su Teleclubitalia.it
resta sempre aggiornato con il nostro canale WhatsApp