manifestazione clima napoli

NAPOLI. Manifestazione per il clima a Napoli. Anche gli studenti campani sono scesi in piazza. Insomma, Greta chiama e gli studenti italiani rispondono: “Siamo più di un milione”, esultano. Il terzo sciopero globale per il clima di Fridays for Future Italia con l’adesione di Unione degli Studenti, Link – Coordinamento Universitario e Rete della Conoscenza è stato caratterizzato da cortei in più di 180 città.

La manifestazione per il clima a Napoli

Bandiere, striscioni, strumenti musicali per ribadire la mobilitazione contro i mutamenti climatici («Non rompeteci il futuro», «La Terra è una sola») con una attenzione particolare verso la Terra dei Fuochi, la zona tra le province di Napoli e Caserta spesso al centro dell’attenzione per l’emergenza ambientale dovuta ai roghi tossici e allo smaltimento illegale di rifiuti. «Basta roghi e veleni», si legge su uno striscione portato in corteo dagli studenti di Giugliano. Il corteo percorrerà le strade del centro per concludersi in piazza Dante.

Mezzi di trasporto ko

Nonostante i disagi riscontrati con i mezzi di trasporto per raggiungere il capoluogo, i giovani non si sono lasciati scoraggiare e sono comunque giunti in piazza Garibaldi per poi far partire il corteo di protesta.

Nei giorni scorsi centinaia di migliaia di studenti sono scesi in piazza in diverse nazioni, dall’Australia alla Thailandia, dall’Indonesia all’India. Lunedì scorso, 23 settembre, a New York, c’è stato il summit delle Nazioni Unite per il clima, uno degli appuntamenti più importanti della settimana.

continua a leggere su Teleclubitalia.it