Macerata Campania Pestaggio Arresti

Pestato e caricato nel bagagliaio dell’auto in perfetto stile mafioso. Poi abbandonato in strada. È il terribile episodio che si è verificato in piazza De Michele a Macerata Campania nella notte tra i 21 e il 22 febbraio. Vittima un 18enne aggredito dal branco. Quattro i giovanissimi finiti nei guai.

Macerata Campania, pestato dal branco in piazza: sequestrato nel bagagliaio dell’auto e poi scaricato in strada. Quatteo arresti

Questa mattina i carabinieri della Compagnia di Santa Maria Capua Vetere hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione di misure cautelari personali (una custodia cautelare in carcere e tre agli arresti domiciliari), emessa dal gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere nei confronti di quattro giovani. I destinatari dei provvedimenti sono indagati dei reati di lesioni personali aggravate, violenza privata e sequestro di persona commessi in concorso tra loro.

L’inchiesta è scattata dopo la denuncia sporta da un diciottenne che ha raccontato che nella notte tra il 21 ed il 22 febbraio 2023, mentre si trovava in compagnia di alcuni amici in piazza De Michele di Macerata Campania, è stato aggredito da un gruppo di ragazzi.

Il pestaggio e le indagini

Il branco, dopo averlo colpito con dei pugni al volto cagionandogli la frattura scomposta delle ossa nasali, lo hanno trascinato per i capelli, impedendogli di fuggire. Infine lo hanno costretto a salire nel bagagliaio di un’autovettura, per poi abbandonarlo sul ciglio della strada in un luogo diverso da dove lo avevano prelevato.

Grazie all’analisi di filmati delle telecamere di videosorveglianza della zona, alle intercettazioni e all’esame dei tabulati telefonici, i militari dell’Arma hanno appurato le responsabilità in capo agli indagati e le dinamiche dell’aggressione. Ancora non note le ragioni del pestaggio.

continua a leggere su Teleclubitalia.it
resta sempre aggiornato con il nostro canale WhatsApp
Banner tv77 Finearticolo