A Napoli arrivano le luminarie con largo anticipo: una novità per quest’anno che sta facendo discutere, in quanto non tutti i cittadini sono d’accordo con questa decisione. Tra le assenze pesanti, il famoso “Albero dei desideri”, da sempre posizionato sotto la Galleria Umberto su via Roma, nel centro di Napoli: quest’anno, è stato sostituito da un’installazione. Le luminarie non sono state installate per volontà del Comune ma su decisione della Camera del Commercio.

Luminarie a Napoli: le opinioni contrastanti

Nella puntata di “Campania Oggi“, trasmessa su Tele Club Italia, sono state mostrate le opinioni dei napoletani in merito alla decisione di sostituire l’albero dei desideri con questa nuova installazione di pupazzi e personaggi tipici della festività del Natale. Alcuni hanno apprezzato questa novità, tipica di tante altre città italiane e della Campania (come a Salerno) ma mai portata nella città partenopea; la maggior parte, tuttavia, più tradizionalista, preferiva l’albero, più caratteristico, tradizionale e bello.

A Piazza Garibaldi, é stato installato un enorme Babbo Natale e in tutta Napoli, ci sono personaggi e simboli differenti tipici del periodo natalizio: si attende solo la data in cui avverrà l’accensione, ormai prossima: inizialmente, infatti, era prevista per i primi di novembre.

Ha suscitato alcune polemiche anche una foto diffusa sul web in cui viene mostrata l’installazione di un gigantesco orsacchiotto su una luna, posta in piazza Nazionale, che, presa di lato, presenta alcune ambiguità, ricordando forme falliche.

Installazioni della Camera di Commercio

Le luminarie a Napoli sono state installate su decisione della Camera di Commercio, non del Comune. Le luci sono state poste in diverse zone della città, anche in aree più periferiche: un modo proprio per illuminare non solo le zone centrali, ma per far sentire l’emozione e l’atmosfera natalizia dappertutto.

Napoli si candida per questo Natale ad essere una diretta concorrente di Salerno, famosa da anni per le luci d’artista, meta ogni anno di tanti visitatori e turisti.

La luminarie offrono anche un’atmosfera più natalizia nonostante sia ancora in corso la pandemia: un’iniziativa che dovrebbe incentivare, già dal mese di novembre, il commercio in città.

continua a leggere su Teleclubitalia.it