Loreto. Sarebbe morto sul colpo il ragazzino investito nelle prime ore del pomeriggio di oggi, giovedì 9 gennaio, sui binari della stazione di Loreto. Si tratterebbe di un 15enne, uno studente.

Dramma in stazione

L’incidente è avvenuto intorno alla 14. Ad investire il minorenne il Frecciargento 8820 (Taranto – Milano, 700-010) che è fermo in linea oltre la stazione, con a bordo 294 passeggeri. Sul posto i carabinieri di Loreto, la Polfer e personale del 118. Ritardi anche di 80 minuti alla linea ferroviaria.

Morto Mattia Perini

Mattia Perini, 16 anni, stava aspettando il treno per tornare a casa dai suoi genitori e dalla sua piccola sorellina a Civitanova, aveva le cuffiette alle orecchie, probabilmente con la musica ad alto volume, e stava passeggiando sopra la linea gialla quando è avvenuto l’irreparabile. Non ha sentito il convoglio in avvicinamento, nè le voci dei compagni di scuola che hanno tentato di avvertirlo del pericolo imminente.

In un secondo il treno a tutta velocità ha attraversato la stazione di Loreto risucchiando e trascinando con sè il giovane. A poco è servito l’intervento dei soccorritori intervenuti sul posto. Mattia è morto davanti agli occhi attoniti dei suoi coetanei e amici.

Il giovane scomparso viveva a Civitanova ed era il figlio di Giordano Perini, molto conosciuto in città perchè allena la squadra femminile Vis Civitanova e, anni fa, gestiva il negozio di sport Maracanà, lungo via Cecchetti. Mattia invece era un grande appassionato di calcio. da due stagioni giocava con gli allievi del Montecosaro dopo essere cresciuto nell’Academy Civitanovese. Un dolore immenso ed indescrivibile che strazia la famiglia e l’intera comunità civitanovese.

continua a leggere su Teleclubitalia.it