samara the ring napoli pianura

Dopo Afragola, Catania, Casoria, San Giuseppe Vesuviano e Qualiano, la “Samara” di The Ring fa la sua apparizione anche a Napoli città. Non solo Ponticelli e Scampia. Così come riporta “Voce di Napoli”, qualcuno ha pensato di organizzare uno scherzo per le strade del quartiere di Pianura, nei pressi del parco Falcone e Borsellino.

Samara a Napoli: Scampia

Parrucca nera, lenzuolo bianco e un finto coltello in mano. Ieri un’emula della protagonista della pellicola horror del 2002 si è aggirata per le Vele di Scampia, seminando il panico tra i ragazzi. Sul posto sono intervenuti i carabinieri. Alla vista di “Samara”, una ragazza incinta avrebbe accusato un malore. Il traffico è andato in tilt.

A San Giovanni a Teduccio

Avvistamento registrato anche nella periferia Est del capoluogo. In questo caso la zombie di “The Ring” sarebbe stata accerchiata da un gruppo di ragazzi e avrebbe rischiato il linciaggio. Tanti giovanissimi invece si sono dati alla fuga, in preda allo spavento. Lo scherzo ha rischiato di degenerare in violenza.

A Pianura

Stesso copione nella periferia flegrea. Peccato che i residenti in questo caso non abbiano preso lo scherzo di buon grado. Circa cento persone sono scese in strada, alcune persino armate di mazze e spranghe, pur di stanare l’autrice della macabra iniziativa. Per ristabilire l’ordine e riportare la calma, sono dovuti intervenire gli agenti della Polizia di Stato con ben tre volanti. In molti hanno provato a rintracciare la “Samara” napoletana, che però, dopo aver terrorizzato un gruppo di ragazzini, si è rifugiata all’interno del parco, ormai abbandonato da anni.

La “caccia” è andata avanti per diverse ore. In sella agli scooter, decine di ragazzi hanno passato al setaccio il quartiere, senza successo. Secondo alcuni residenti, l’autrice della burla è una signora di circa 40 anni. Forse neanche lei immaginava di scatenare un’ondata di panico generale.

SEGUI LE NOTIZIE SUL NOSTRO SITO

SEGUI LE NOTIZIE SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

GUARDA IL VIDEO:

continua a leggere su Teleclubitalia.it