Un operaio è stato investito da catrame caldo a Flumeri, in provincia di Avellino, mentre stava lavorando in un’azienda dell’aerea industriale della valle Ufita.

L’uomo – un 32enne, originario della provincia di Napoli – era intento nello scarico di catrame liquido da una cisterna, quando è stato investito dal bitume bollente. Sul posto sono giunti i sanitari del 118 che hanno trasferito il ferito all’ospedale Ottone Frangipane di Ariano Irpino, lungo il percorso la squadra dei Vigili del Fuoco ha dato assistenza al metro di soccorso fino all’arrivo presso il nosocomio. Presenti anche i Vigili del Fuoco del distaccamento di Grottaminarda.

Imprenditore morto in Irpinia

L’ultimo incidente sul lavoro in Irpinia si è verificato due settimane fa, dove ha perso la vita l’imprenditore Antonio Scaperrotta. Suo fratello, che era anche suo socio, è rimasto ferito nella frana di un terreno nel quale erano in corso lavori di scavo.

L’incidente si è verificato in contrada Stilo ad Ariano Irpino. L’impresa di Antonio Scaperrotta stava eseguendo lavori di drenaggio nei pressi di un’abitazione privata. Improvvisamente la paratia della fossa ha ceduto, travolgendo Scaperrotta e suo fratello. I due sono stati estratti, ma per il 53enne non c’è stato nulla da fare. È morto prima che arrivasse l’ambulanza del 118. Lievi le ferite riportate dal fratello, trasportato al pronto soccorso dell’ospedale “Frangipane” di Ariano Irpino.

continua a leggere su Teleclubitalia.it