giugliano consiglio

GIUGLIANO. Si è tenuto stamattina il consiglio comunale a Giugliano. All’ordine del giorno l’approvazione del rendiconto di bilancio ma a tenere banco è stata la richiesta da parte del consigliere di maggioranza Tartarone di avere i casellari giudiziali e carichi pendenti di tuti i consiglieri.

Questa richiesta però non ha trovato riscontro in tutti gli esponenti dell’assise cittadina. C’è infatti qualcuno che, come ha detto la segretaria comunale in aula, non ha dato il proprio via libera.

Consiglio comunale a Giugliano

La richiesta di Tartarone arriva a seguito delle parole in aula di Pezzella quando disse che “in maggioranza c’erano mele marce”. A chiedere chiarimenti è stato il consigliere di minoranza Luigi Sequino: “Questa è un’amministrazione dalla doppia morale – ha detto in aula -. Giustizialista con gli avversari e garantista con i colleghi. Perché Tartarone ha fatto questa richiesta? E perché noi abbiamo acconsentito e alcuni no? Qual è il problema? Ciò che però è più assordante è il silenzio del sindaco”.

Tartarone ha spiegato: “Un consigliere che fa questa affermazione (riferendosi alle parole di Pezzella) mi è venuto un dubbio che forse c’è chi ha un problema di carrate giudiziario, amministrativo? E visto che questa amministrazione deve essere sempre trasparente mi è sorto un dubbio che forse Pezzella ha ragione a dire queste cose?”.

Intanto relativamente al rendiconto di bilancio duro attacco da Fratelli d’Italia: “il tempo delle promesse è finito. Il sindaco esca dal mondo virtuale e si occupi dei problemi della città”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it