E’ chiusa da oltre 1 e mezzo la biblioteca comunale di Giugliano, dal primo lockdown del 2020. Quella che sulla carta è la terza città della Campania, si ritrova da troppi mesi quindi senza un’aula studio, uno spazio pubblico per la cultura sul territorio, dal centro alla fascia costiera. Le porte chiuse alla struttura di via Giuseppe Verdi hanno innescato la mobilitazione di studenti ed attivisti, che hanno chiesto a gran voce la riapertura all’amministrazione comunale Pirozzi, che si è ritrovata con questa criticità.

Giugliano, biblioteca comunale ancora chiusa: “Quasi pronta gara d’appalto”

La biblioteca per riaprire ha bisogno infatti di un adeguamento dell’impianto antincendio. Dopo diversi incontri e un raccolta firme di “Potere al Popolo”, a fine luglio scorso la giunta comunale ha approvato la delibera per gli interventi: stanziata la cifra di 80mila euro. Un caso seguito con attenzione dall’assessore ai Lavori Pubblici, Gaetano Coppola.

Completata la progettazione e ottenuto l’ok dei vigili del fuoco, la prossima settimana dovrebbe essere finalmente indetta la gara d’appalto. L’ipotesi più realistica quindi è che la biblioteca comunale dovrebbe riaprire solo ad inizio 2022. Dopo affidamento, lavori e collaudo. Tempi tecnici e burocratici da rispettare, anche se gli uffici di corso Campano 200 si scontrano pure con un preoccupante carenza di personale che rende queste procedure ancora più macchinose.

Gli studenti della città di Giugliano dovranno aspettare quindi ancora qualche mese. Un disagio forte che sta costringendo centinaia di ragazzi a trovare altre soluzioni per avere un posto in cui studiare.

continua a leggere su Teleclubitalia.it