Sei arresti messi a segno oggi dai Carabinieri nell’ala scissionista del clan Mallardo legata ai Paparella. Sei erano in carcere: due sono stati presi e ammanettati nella notte. Si tratta di Gennaro Catuogno, Domenico Chiariello, Ernesto Cuciniello, Nello Di Biase, Francesco Di Nardo, Davide Barbato, Giuseppe Mele e Crescenzo Panico. I blitz dei carabinieri del nucleo di Castello di Cisterna contro la fazione scissionista della cosca egemone a Giugliano.

L’indagine ha fatto luce su come il gruppo criminale traesse profitti illeciti dalla gestione di piazze di spaccio a Giugliano. Il giro di droga però non ha mai avuto il placet del capo del clan Ciccio Mallardo. Nonostante il suo netto diniego però il gruppo continuò a spacciare droga. Ciccio ‘e Carlantonio, nel 2014, era già fuori dal carcere.

Il mancato rispetto del divieto portò allo scontro armato tra le 2 famiglie e fazioni diverse: i Mallardo e i “palazzinari”. E fu proprio in quel momento che fu decretata la morte di Michele Di Biase detto Paparella. La macchina dell’uomo fu ritrovata nel Vasto a Napoli. Il suo corpo non è stato mai ritrovato. Forse la stessa morte di Enis Mahmoudi, il 20enne ucciso qualche mese fa, potrebbe essere legata allo scontro tra le due fazioni.

continua a leggere su Teleclubitalia.it