nunzio agnello morto san cipirello omicidio

Potrebbe trattarsi di omicidio quello avvenuto a San Cipirello, nel palermitano. E’ l’ipotesi che prende corpo dopo il ritrovamento del corpo senza vita di Nunzio Agnello, 41 anni, avvenuto nel piccolo comune del Palermitano. Il cadavere dell’uomo lo hanno rinvenuto esanime sul pianerottolo di casa in via IV Novembre, dopodiché è stato lanciato l’allarme dai parenti.

A far propendere gli investigatori per la morte violenta la presenza di alcune ferite da percosse presenti sul volto. Sarà adesso da accertare se Nunzio Agnello si sia procurato quelle ferite autonomamente o se invece qualcuno gliel’abbia inflitte di proposito con l’intento di ucciderlo o di fargli del mare. L’uomo era disabile e abitava con la madre, il fratello e una sorella in un appartamento del posto. Sul luogo della tragedia sono intervenuti il medico legale e il pubblico ministero di turno con i carabinieri della Compagnia di Monreale per accertare le cause della morte e ricostruire la dinamica dei fatti.

A chiamare i soccorsi e le forze dell’ordine è stato il fratello di Nunzio Agnello. La stradina di San Cipirello dove abitava la vittima è stata chiusa alla circolazione veicolare e davanti alla casa si sono assiepati conoscenti e familiari.

continua a leggere su Teleclubitalia.it