luigi falco accoltellato napoli

Si chiama Luigi De Falco il 30enne napoletano accoltellato ieri sera a Secondigliano. Trasportato d’urgenza all’ospedale San Giovanni di Dio di Frattamaggiore, l’uomo è in fin di vita perché i fendenti hanno danneggiato alcuni organi interni.

Giallo a Secondigliano, 30enne preso a coltellate: è in fin di vita

Da una prima ricostruzione, come spiega Il Mattino, il giovane si trovava in corso Italia quando sarebbe stato raggiunto da una o più persone, armate di coltello, che lo hanno ripetutamente colpito fino a lasciarlo a terra in una pozza di sangue. Immediata la corsa in ospedale dove Luigi Falco, nonostante il tempestivo intervento del personale sanitario, versa in gravi condizioni. Sul luogo del ferimento sono accorsi gli agenti del Commissariato di Secondigliano, che hanno effettuato i rilievi e ricostruito la dinamica dell’accaduto.

L’ipotesi è che Falco abbia avuto una lite per futili motivi con qualche personaggio appartenente alla criminalità locale che ha ben pensato di farsi giustizia privata. Il 30enne ferito, sebbene abbia precedenti penali, non è inserito in ambiti criminali. Quest’ultimo aspetto lascia propendere gli investigatori per la pista dell’aggressione di natura personale. A fini delle indagini, gli agenti di Polizia hanno ascoltato diverse persone e acquisito filmati di videosorveglianza presenti sul posto per dare un volto e un nome all’accoltellatore.

continua a leggere su Teleclubitalia.it