Roma. Avrebbe approfittato della bontà d’animo di un frate 81enne per spillargli soldi. Mentendo sul suo stato di salute, gli avrebbe chiesto diversi prestiti, fino ad arrivare a una somma totale di 125mila euro. Ora un 78enne è finito a processo e dovrà rispondere del reato di truffa. 

Finge di essere malato e si fa prestare 125mila euro da un un frate

I fatti risalgono al 2018. Come riporta Il Corriere della Sera, l’uomo avrebbe imbastito una storia strappalacrime: al religioso avrebbe infatti riferito di avere una malattia del sangue e di aver bisogno di denaro per poterla curare. Poi che doveva ristrutturare casa dell’ex moglie, vittima di un incidente.

Ad insospettirsi sono stati gli amici del frate e altri religiosi dell’istituto che hanno iniziato a indagare, convinti che l’81enne fosse stato raggirato. Il 78enne non solo aveva chiesto soldi al frate, ma anche ad altre persone: una a volta è addirittura entrato in una palestra chiedendo insistentemente mille euro a un istruttore.

A quel punto gli amici del religioso si sono rivolti ai Carabinieri denunciando l’accaduto. Secondo la Procura di Roma, l’uomo ha inventato di sana pianta dei problemi per trarre in inganno il frate. A difenderlo è solo il monaco, che ostinatamente continua a sostenere che il 78enne non avrebbe inventato nulla.

Napoli, truffa gli automobilisti con la tecnica del “lecca-lecca”: arrestato 45enne

continua a leggere su Teleclubitalia.it