droga arresti carabinieri santa maria capua vetere

Blitz antidroga nel casertano, maxi operazione dei Carabinieri. Detenzione e spaccio di droga, continuato e in concorso: sono questi i reati contestati a 21 indagati, destinatari di un’ordinanza di custodia cautelare: nove in carcere, sei agli arresti domiciliari e sei sottoposti all’obbligo di presentazione quotidiana alla polizia giudiziaria, su mandato del gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, vicino Caserta.

Il provvedimento, eseguito dai carabinieri della Compagnia di Maddaloni, scaturisce dall’attività di indagine condotta dal marzo 2018 al febbraio 2019 nel corso della quale si è riusciti a ricostruire l’articolata attività di spaccio di sostanze stupefacenti a Maddaloni (Caserta), San Felice a Cancello (Caserta), Santa Maria a Vico (Caserta), Montesarchio (Benevento) e Arpaia (Benevento).

È stata, inoltre, individuata la zona di approvvigionamento della droga a Caivano, in provincia di Napoli. Nello specifico, durante l’indagine sono stati eseguiti otto arresti in flagranza, 14 denunce in stato di libertà e accertamenti di oltre 600 episodi di cessione di sostanza stupefacente di vario tipo.

I nomi degli arrestati

Il ras Gennaro Morgillo, già detenuto, il nipote Mario, già ai domiciliari, Franco Massaro 86, già detenuto, Clemente Massaro, Vincenzo Castagna (carcere), Jerica Stellato (obbligo di firma), Michele Migliore (obbligo di firma).

continua a leggere su Teleclubitalia.it